Sistema elettronico autonomo intelligente
per il monitoraggio da remoto, il controllo e l'allarme,
per la sicurezza del territorio, di strutture ed infrastrutture.

SMART monitoring è un sistema elettronico  autonomo "intelligente" per il monitoraggio da remoto, il controllo e l’allarme, di frane, valanghe, colate di fango e detriti, instabilità di versanti in terreno e roccia, rilevati artificiali ed in terra rinforzata, bacini artificiali e dighe, fiumi e laghi, grotte e gallerie, discariche, ponti e tralicci, installazioni, impianti, monumenti, edifici, strade, ferrovie, strutture ed infrastrutture di ogni tipo.
Il sistema SMART monitoring è progettato, sviluppato e prodotto da SENSing srl, spin-off dell’Università degli Studi di L’Aquila / Ingegneria, e si avvale, per la promozione e l'azione commerciale, del supporto esclusivo, sul mercato italiano ed internazionale, di GEOTECH POINT network.

SMART monitoring is an autonomous "intelligent" electronic system for remote monitoring, control and alarm, of landslides, avalanches, mud and debris flows, instability of slopes in terrain and rock, artificial and reinforced earth, basins artificial and dams, rivers and lakes, caves and tunnels, landfills, bridges and pylons, installations, plants, monuments, buildings, roads, railways, structures and infrastructures of all kinds.
The SMART monitoring system is designed, developed and produced by SENSing srl, spin-off of the University of L'Aquila / Ingegneria, and avails itself, for the promotion and commercial action, of exclusive support, on the Italian market and international, of GEOTECH POINT network.

www.sensing-srl.com

SENSing è una società spin-off dell’ Università degli Studi dell’Aquila che opera nel settore dell’elettronica industriale.
La società nasce dall’unione di soci fondatori appartenenti prevalentemente al mondo della ricerca accademica ed alla realtà industriale ed è
deputata al trasferimento tecnologico dei risultati delle ricerche svolte all’interno dell’Ateneo in ambito industriale ed applicativo.
SENSing, inoltre, collabora attivamente in diversi progetti di ricerca con l’Ateneo e con altre università oltre che con numerose aziende.
SENSing opera nei Laboratori  di Elettronica dell'Università degli Studi dell'Aquila.
La profonda sinergia con il mondo della ricerca consente a SENSing di stare al passo con lo stato dell’arte nei diversi ambiti applicativi e di offrire così soluzioni ad elevato contenuto tecnologico. La collaborazione con l’industria garantisce invece la comprensione delle esigenze del cliente in termini di affidabilità e di riduzione del time-to-market.
SENSing sviluppa applicazioni con il pieno coinvolgimento del cliente che inizia con l’identificazione delle sue esigenze, prosegue con lo sviluppo congiunto dell’applicazione, termina formalmente con l’installazione e la formazione del personale per riprendere con l’impegno a garantire l’assistenza, il miglioramento e la riservatezza dell’applicazione.
SENSing srl si avvale per il mercato italiano ed internazionale del supporto promozionale e commerciale di GEOTECH POINT network.

www.geotechpoint.com

GEOTECH POINT è un network  di consulenti, professionisti, aziende, imprese, specializzati nel settore geotecnico e del monitoraggio e della sicurezza ambientale e del territorio. GEOTECH POINT è un network finalizzato ad attività professionali, commerciali e d’impresa nell’ambito delle attività di difesa del suolo, protezione civile, tutela ambientale e pianificazione territoriale.
GEOTECH POINT network è una organizzazione  integrata di professionisti esperti - tecnici, consulenti ed imprese - che raccoglie le professionalità, le esperienze, le competenze e le conoscenze, conseguite dai componenti in ambito geologico e geotecnico, per proporre sul mercato uno strumento di servizi agile e qualificato.
GEOTECH POINT  è un network  in grado di assicurare con competenza e qualità : studi, indagini, prove, rilievi,  progettazioni, lavori, servizi, forniture e consulenze tecniche per enti,  professionisti, imprese e privati. Ha una struttura organizzativa multi disciplinare con una configurazione agile, tale da garantire qualità, efficacia e rapidità di analisi, risposta, proposta e realizzazione alla esigenza di servizi, forniture, progetti e lavori diversificati nel contenuto tecnico e nella forma contrattuale. Si avvale del supporto tecnico e produttivo di aziende leader nel settore delle geotecnologie e prodotti innovativi costituendo un punto di riferimento specializzato in Centro Italia.

E' Agente Concessionario Europeo di SENSing srl per i prodotti SMART monitoring.
Coordinatore del network è Carlo Frutti.

www.geotechpoint.com
geotechpoint.direzione@gmail.com
smartmonitoring.eu@gmail.com
T. +39 3485259344

I LABORATORI DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DELL'AQUILA - DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE E DELL'INFORMAZIONE E DI ECONOMIA.

  • I sensori del sistema SMART monitorig progettati e prodotti da SENSing.

  • L'ingresso ai Laboratori dell'Università degli Studi di L'Aquila / Ingegneria - DIIIE.

  • Le strumentazioni per la ricerca, lo sviluppo e la produzione dei sistemi SMART monitoring.

Cos'è SMART monitoring ?

SMART monitoring è un sistema automatico completo per il monitoraggio da remoto di strutture ed infrastrutture.

Dotabile di un pannello per la ricarica solare ed un sistema accelerometrico di precisione è impiegabile in numerosi contesti, per rilevare sia gli urti violenti, sia le più piccole vibrazioni che gli spostamenti, e qualsiasi parametro e valore ambientale. Non solo cadute di massi e frane di versante, colate detritiche e superficiali, installazioni ed impianti, rilevati artificiali e terre rinforzate, rivestimenti corticali, pannelli su versante roccia, sistemi fermaneve di protezione antivalanga, ma anche applicazioni per il controllo di monumenti, edifici in legno, acciaio, cemento armato, muratura, discariche, cave, ponteggi, ponti, torri e tralicci, grotte e gallerie, impianti, fiumi e laghi, condotte e sistemi idraulici, strutture ed infrastrutture di ogni tipo.

SMART monitoring is an electronic monitoring and alarm system used in geological and geotechnical fields,  construction and infrastructure.
SMART monitoring is a complete, practical, robust and manageable system for remote monitoring of structures and infrastructures.
Equipped with a solar charging panel and an accelerometric precision system can be used in many contexts to detect both violent shocks, vibrations and shifts. Not just falls of boulders and landslides but also applications for the control of buildings, landfills, scaffolding, bridges, river and lake.

  • Il sensore SMART monitoring è testato all'esterno dei Laboratori dell'Università.

  • Disegno progettuale del nodo sensore.

  • Il dati raccolti dal nodo sensore sono trasmessi, via data logger, dal server dedicato direttamente su smart phone, pc e tablet.

  • Schema del Nodo SMART

    Schema del nodo sensore (accelerometrico, inclinometrico, idrometrico, termometrico, ....) gestito da logica digitale, basata su microcontrollore per la trasmissione ad evento dell’informazione di misura tramite un modulo RF transceiver operante a frequenza 433MHz. Il nodo sensore è racchiuso all’interno di apposito involucro plastico, e/o metallico, e fornito di pannello fotovoltaico unitamente a modulo di power management e gestione della carica.

  • Schema del Data Logger

    Schema del Data Logger, centralina di raccolta, per la gestione e l’invio dei dati di monitoraggio su apposito web server.

SMART MONITORING GEO PER IL MONITORAGGIO AMBIENTALE E LA SICUREZZA DEL TERRITORIO.

Intelligent electronic systems for the automatic and remote monitoring of rockfall barriers, snow guards, nets, landslides, surveys, risk control devices: hydraulic, geological, hydrogeological, from extreme weather events, fires, pollution. The system is integrated by alarm systems and for securing.

Sistemi elettronici "intelligenti" per il monitoraggio automatico e da remoto di barriere paramassi, fermaneve, reti, frane,  rilevati, apparati per il controllo dei rischi: idraulico, geologico, idrogeologico, da eventi meteo estremi, incendi, inquinamento. Il sistema è integrato da sistemi di allarme e per la messa in sicurezza.

Il sistema SMART GEO

 Il sistema di monitoraggio.

Il sistema di monitoraggio SMART GEO è costituito da una (o più) stazione di detezione munita di sensori inclinometrici ed accelerometrici. In caso di evento, i sensori rilevano il movimento delle strutture monitorate ed attivano in automatico la segnalazione.

Specifiche email e SMS vengono inviate al personale in carico della gestione del sistema di monitoraggio per avvisarli prontamente dell’accaduto. L’intero sistema di monitoraggio sfrutta un’architettura wireless nella quale tutti i sensori sono collegati e dialogano in tempo reale via radio senza quindi necessità di installazione di cablaggi. Questo anche al fine di minimizzare gli impatti visivi del sistema di monitoraggio. La rete di monitoraggio viene infine interamente gestita da remoto: tutti i dati acquisiti vengono inviati in tempo reale sul web e sono consultabili, interrogabili e scaricabili degli utenti autorizzati.

Il sistema di comunicazione.

Grazie all'utilizzo di un sistema di comunicazione basato su un sistema radio con protocollo di comunicazione dei nodi proprietario a bassissima potenza di emissione, che ne aumenta il livello di sicurezza del sistema e uno strumento di trasmissione e ricezione ad-hoc, è possibile raggiungere grandi distanze.

I nodi trasmettono nelle gamma di frequenze UHF nella porzione della gamma dedicata alle trasmissioni libere. Il particolare tipo di modulazione garantisce robustezza alla comunicazione dati ed elevata capacità di trasmissione. La potenza di trasmissione è inferiore al mW e le trasmissioni sono di durata inferiore al millisecondo ed avvengono solo e soltanto in presenza di un evento che attiva il nodo oppure su eventi schedulati che garantiscono la verifica costante del corretto funzionamento del nodo stesso. Il sistema è particolarmente robusto contro qualsiasi tipo di interferenza derivante ad esempio da telefonia mobile o comunicazioni digitali terrestri. La struttura del nodo ne garantisce una elevata facilità di installazione anche da parte di personale non esperto. La posa in opera ed accensione dei nodi risulta quindi facilmente gestibile. Grazie ai bassissimi consumi ed al firmware ottimizzato la durata della batteria non viene mai intaccata anche durante le ore notturne quando il pannello fotovoltaico non è in grado a provvedere alla ricarica. Questo garantisce al sistema una funzionalità perpetua che non necessita di alcun intervento di manutenzione straordinaria, come il cambio delle batterie, se non quello dovuto all’usura pluriennale delle stesse. Eventualmente i nodi, in presenza di rete elettrica, possono essere alimentati dalla stessa evitando l’alimentazione fotovoltaica. Tutte le peculiarità sopra descritte, in particolare il protocollo di comunicazione dei nodi proprietario a bassissima potenza di emissione, rendono il nodo SMART GEO unico nel suo genere.

Il sistema può essere integrato da sistemi di allarme (sirene, lampeggianti, pannelli luminosi ,…)  e di protezione (barriere, semafori, …)  per la messa in sicurezza di strutture ed infrastrutture per garantire la sicurezza delle popolazioni e la tutela dei beni.

 

Descrizione generale del sistema

I sistemi realizzati a servizio delle strutture ed infrastrutture consistono in :

- Rete di nodi sensore per il monitoraggio remoto di parametri ambientali e strutturali,  alimentato da pannello fotovoltaico integrato da 5W per il monitoraggio automatico remoto. Ogni nodo prevede l'implementazione di sensori accelerometrici triassiali ed un chip di comunicazione radio per l'installazione anche in zone remote.

- Data Logger per la lettura dei nodi del sistema e la gestione degli eventuali attuatori. Instrada i dati verso il data server attraverso sistemi di comunicazione GSM, WiFi o Ethernet. Il Data Logger è alimentato tramite alimentazione da rete elettrica e/o pannello fotovoltaico. E’ alloggiato in una scatola stagna in materiale plastico e/o metallico da uso esterno.

- Pannello fotovoltaico per data logger (in caso di assenza di alimentazione di rete).

- Batteria ad alta capacità.         

Le caratteristiche progettuali adottate, con riferimento alle normative vigenti, configurano l’apparato come un sistema elettronico a bassissima tensione.

Il sistema è configurato con un’architettura a stella, dove il centro-stella è l’unità logica di coordinamento e trasmissione dei dati, mentre i singoli nodi periferici inglobano i sensori di monitoraggio le cui risposte vengono inviate al data logger. I dati trasmessi dalla centralina di coordinamento vengono acquisiti e registrati da un web server appositamente sviluppato per l’applicazione in esame.

L’installazione, l’attivazione ed il collaudo.

Tutti i sistemi sono progettati, prodotti e testati da SENSing srl nel Laboratorio di Elettronica dell’Università degli Studi dell’Aquila.

L’installazione è a cura dell’Impresa con la consulenza in cantiere dei tecnici della SENSing srl che provvedono anche all’ attivazione ed al collaudo.

I dati, raccolti su data base e server dedicati, sono resi disponibili e consultabili dagli Utenti autorizzati (Ente / Impresa / Professionista) e/o gestiti direttamente dagli stessi Utenti.

E’ previsto un apposito corso di formazione per gli Operatori e gli Utenti.

La manutenzione.

Il documento descrive sinteticamente le caratteristiche del sistema SMART monitoring GEO e dei dispositivi realizzati per il monitoraggio e l’allarme di strutture ed infrastrutture al fine di programmare la attività di manutenzione.

Il programma di manutenzione prevede, pianifica e programma l’attività di manutenzione da effettuarsi sugli impianti al fine di mantenerne nel tempo la funzionalità, le caratteristiche di qualità, l’efficienza ed il valore economico. La regola d’arte discende da una corretta progettazione, scelta e installazione di componenti idonei. Non è però sufficiente avere progettato e costruito un impianto a regola d’arte, poiché qualsiasi componente, anche se utilizzato correttamente, potrebbe non mantenere invariate nel tempo le proprie prestazioni e caratteristiche di sicurezza. Gli impianti vanno tenuti nelle migliori condizioni di esercizio e di funzionalità con una corretta manutenzione: la trascuratezza di tale criterio può portare a disservizi gravi, prolungati improvvisi.

In definitiva, i principali obiettivi della manutenzione sono:

conservare le prestazioni e il livello di sicurezza iniziale dell’impianto contenendo il normale degrado ed invecchiamento dei componenti;

ridurre i costi di gestione dell’impianto evitando malfunzionamenti a causa del deterioramento ed invecchiamento dei componenti;

rispettare le disposizioni di legge.

TIPOLOGIE D’INTERVENTO

 -        Manutenzione ordinaria correttiva (o di emergenza): si attuerà per riparare guasti o danni provocati da fattori esterni;

-        Manutenzione ordinaria preventiva (o programmata): sarà sviluppata secondo scadenze prefissate, programmate e concordate con l’Amministrazione/Ente; tale manutenzione sarà caratterizzata da un programma di controllo dello stato dell’impianto, effettuato a intervalli ciclici, in modo da sostituire i componenti verso la fine della loro vita utile;

-        Manutenzione predittiva (o controllata): sarà effettuata attraverso il controllo e l’analisi dei parametri fisici e dei dati forniti dalle case costruttrici, per stabilire l’esigenza d’interventi mirati al fine di aumentare la qualità e la continuità del servizio reso;

-        Manutenzione straordinaria: comprenderà tutti gli interventi di rinnovo e/o sostituzione di parti dell’impianto che non ne modifichino in modo sostanziale le prestazioni e la destinazione d’uso;  inoltre comprenderà quegli interventi destinati a riportare l’impianto in condizioni ordinarie d’esercizio, attraverso l’utilizzo di strumenti o attrezzi particolari, di uso non corrente.

 Il personale addetto alla manutenzione dovrà essere specializzato e abilitato ad adempiere tali attività; sarà istruito ad operare sul territorio per mezzo di corsi di formazione specialistici;  sarà in grado di procedere ed operare autonomamente e professionalmente nelle operazioni di manutenzione e, infine, sarà formato opportunamente per effettuare i controlli, misure e verifiche sull’impianto

La manutenzione deve garantire la migliore funzionalità e la durabilità del sistema senza interruzioni, temporanee o parziali, dell’attività di monitoraggio ed allarme.

E’ opportuno prevedere:

NODO SENSORE

- Verifica periodica da remoto della funzionalità del sistema con cadenza annuale. In ogni caso il sistema provvede in automatico a segnalare al gestore in tempo reale il malfunzionamento di uno o più nodi indicando la localizzazione degli stessi
- Sostituzione periodica delle batterie con cadenza biennale.

DATA LOGGER

- Verifica periodica da remoto della funzionalità del sistema con cadenza annuale. In ogni caso il sistema provvede in automatico a segnalare al gestore in tempo reale il malfunzionamento del data logger.

PANNELLO FOTOVOLTAICO e BATTERIA

- Verifica periodica da remoto della funzionalità del sistema con cadenza annuale. In ogni caso il sistema provvede in automatico a segnalare al gestore in tempo reale il malfunzionamento del pannello fotovoltaico. E’ opportuno garantire la migliore efficienza del pannello fotovoltaico con la pulizia periodica delle superfici e l’eventuale rimozione di neve in caso di accumulo.
-  Verifica periodica da remoto della funzionalità del sistema con cadenza annuale. La batteria ha una durata media di due anni.

 INTERVENTI ORDINARI E STRAORDINARI

-        Pulizia: azione manuale o meccanica di rimozione di sostanze depositate sul pannello fotovoltaico.

-        Sostituzione su condizione: interventi di fornitura e montaggio di componenti in corrispondenza dello scadere del termine di vita utile delle stesse;

-        Smontaggio e rimontaggio: attività necessarie ad effettuare gli interventi di pulizia e le eventuali sostituzioni delle parti componenti l’impianto.

-        Controlli e verifiche funzionali: operazioni effettuate sulla singola apparecchiatura e/o sull’impianto nel suo insieme, finalizzate a verificarne lo stato di funzionalità, il rispetto dei dati di targa delle singole apparecchiature ed il rispetto della normativa vigente.

Tutte le eventuali non conformità rispetto ai requisiti di sicurezza e di efficienza, saranno comunicate tempestivamente alla Amministrazione/Ente e comunque al massimo entro cinque giorni dal riscontro dell’anomalia. Nel caso in cui l’anomalia riscontrata comporti un rischio immediato di sicurezza (emergenza), sarà previsto un intervento immediato.

In generale è possibile controllare da remoto in tempo reale il funzionamento del sistema di monitoraggio ed allarme SMART monitoring GEO, pertanto, le attività di manutenzione sono ridotte e si limitano alla eventuale riparazione/sostituzione di elementi danneggiati dagli impatti di massi sulle barriere paramassi e/o da cause esterne e/o atti vandalici e/o malfunzionanti, ed alla sostituzione delle batterie esaurite.

SMART MONITORING GEO PER BARRIERE PARAMASSI.

Montaggio di  SMART monitoring GEO  su barriera paramassi con l'ausilio di rocciatori

Il sistema SMART monitoring GEO applicato a barriere paramassi comprende :

a)  sensori accelerometrici, per la rilevazione di vibrazioni gestiti da logica digitale, basata su microcontrollore per la trasmissione ad evento dell’informazione di misura tramite un modulo RF transceiver operante a frequenza 433MHz. Il nodo sensore è racchiuso all’interno di apposito involucro plastico e fornito di pannello fotovoltaico unitamente a modulo di power management e gestione della carica;
b)  data logger, centralina di raccolta, per la gestione e l’invio dei dati di monitoraggio su apposito web server.
Il data logger può essere dotato di connettività GPRS, Wi-Fi 802.11 od ETHERNET e può essere alimentato da rete elettrica urbana o con pannello fotovoltaico dedicato;
c) servizio di WEB Service per la raccolta, visualizzazione e analisi dei dati provenienti dalla rete di monitoraggio.

The SMART monitoring GEO system consists of:

(a) accelerometric sensors for vibration detection, controlled by digital logic, based on microcontroller for the transmission of event information through a low power 433MHz RF transceiver module. The sensor node is enclosed within a special plastic housing and provided with a photovoltaic panel together with power management module and charge management;
b) Data logger, collector, for managing and sending tracking data on a dedicated web server. The data logger can be equipped with GPRS, Wi-Fi 802.11 or ETHERNET connectivity and can be powered by an urban power grid or dedicated photovoltaic panel;
c) WEB Service for collecting, viewing and analyzing data from the monitoring network.

 

  • La rete di nodi sensori, data logger e pannello di alimentazione fotovoltaico per il monitoraggio delle barriere paramassi.

  • Il nodo sensore collocato sul pannello di rete ad anelli della barriera paramassi.

  • Il controllo automatico da remoto dei sensori delle singole tratte delle barriere paramassi.

INSTALLAZIONI SU BARRIERE DEBRIS FLOW PER COLATE DETRITICHE IN ALVEO E SU PARATIE DI PALI E MICROPALI.

Barriera debris flow per colate detritiche in alveo.

Scopo del monitoraggio il controllo dello stato e del funzionamento delle barriere debris flow (impatti e deformazioni), la staticità delle paratie di micropali, la regolamentazione del traffico sulla strada comunale. Il sistema SMART monitoring GEO applicato a barriere debris flow e paratie di micropali comprende :
a)  sensori inclinometrici e sensori accelerometrici, per la rilevazione di vibrazioni gestiti da logica digitale, basata su microcontrollore per la trasmissione ad evento dell’informazione di misura tramite un modulo RF. Il nodo sensore è racchiuso all’interno di apposito involucro plastico e fornito di pannello fotovoltaico unitamente a modulo di power management e gestione della carica;
b)  data logger, centralina di raccolta, per la gestione e l’invio dei dati di monitoraggio su apposito web server.Il data logger può essere dotato di connettività GPRS, Wi-Fi 802.11 od ETHERNET;
c) servizio di WEB Service per la raccolta, visualizzazione e analisi dei dati provenienti dalla rete di monitoraggio.
Il sistema è implementato con :
- web cam per un controllo visivo dell’area dell’intervento e del livello di saturazione delle barriere debris flow;
- un impianto semaforico bidirezionale  con semafori a lanterna per il blocco della circolazione in situazioni di pericolo.
Per dette apparecchiature l’alimentazione è autonoma con pannelli fotovoltaici e batterie tampone.
Barriera debris flow.
Il sensore registra il singolo evento (impatto sulla barriera) e rileva l’inclinazione. I dati raccolti istantaneamente indicano lo stato di riempimento delle barriere e sono utili anche i fini della manutenzione;  sulla base di parametri pre impostati  di sicurezza si attiva in automatico l’accensione dei semafori. L’accensione e lo spegnimento dei semafori sono  gestiti da remoto da parte del soggetto deputato al monitoraggio (Comune, impresa …).
La web cam può essere programmata per una attivazione periodica e/o nel caso venga rilevata una variazione dello stato delle opere sia per impatti che spostamenti.

I dati rilevati ed i segnali di allarme sono inviati al soggetto deputato al controllo (Comune, impresa …) e/o sono gestiti, tramite un server dedicato, dalla SENSing srl.
Paratie di pali e micropali.
I sensori registrano gli spostamenti e le accelerazioni delle paratie di pali e micropali e trasmettono i valori con le modalità sopra indicate al soggetto deputato al monitoraggio (su pc, smartphone, tablet, …) e/o sono gestiti, tramite un server dedicato, dalla SENSing srl.

INSTALLAZIONE SU PENDIO IN FRANA

Sensori e data logger installati per il monitoraggio di un versante in frana

INSTALLAZIONE SU RILEVATO ARTIFICIALE IN TERRA RINFORZATA

  • Monitoraggio con il sistema SMART monitoring GEO di un rilevato in terra rinforzata.

  • Installazione del sistema di rilevazone dati con nodi sensori, pannello fotovoltaico di alimentazione e data logger per la trasmissione dati.

Sistema SMART BUILD SAFE per il monitoraggio del benessere strutturale e funzionale degli edifici

SMART  BUILD SAFE. Monitoraggio del benessere strutturale e funzionale di un edificio.

SMART BUILD SAFE
Il sistema di monitoraggio per il controllo del benessere strutturale e funzionale di un edificio.

Il sistema denominato SMART BUILD SAFE può essere installato utilizzando il cablaggio dell’edificio.
Collega una serie di sensori, afferenti ad una centralina di riferimento, che effettueranno un monitoraggio continuo controllabile da remoto (pc, telefono, tablet,…).

Il monitoraggio continuo offre la possibilità di misurare costantemente fenomeni a bassa intensità (vento, traffico, assestamenti, micro terremoti), verificando il loro effetto sulla sicurezza strutturale, oltre ad avere la possibilità di monitorare tutte le funzioni dell’edificio (ascensore, accessi, allagamenti, qualità dell’aria, qualità dell’acqua, utilizzo di energia, produzione di energia da fonti rinnovabili, …); inoltre, grazie al monitoraggio sismico, il sistema acquisisce la risposta strutturale nel caso di scosse sismiche di forte entità e fornisce importanti informazioni diagnostiche sulla risposta strutturale e la sicurezza.

In questo modo in caso di terremoti di potrà avere una informazione di allarme immediata se la struttura dovesse presentare criticità, oppure, nel caso abbia reagito senza riportare danni, una informazione rassicurante utile anche ai fini della conferma di agibilità.

La conservazione nel tempo del benessere strutturale dell’edificio può essere vantaggiosamente perseguita attraverso il monitoraggio dinamico (Structural Healt Monitoring) focalizzando due obiettivi principali:
1) rilevare cambiamenti delle proprietà della struttura causati da fenomeni che pur se di basa intensità hanno effetti a lungo termine,
2) individuare il manifestarsi improvviso, in conseguenza di eventi intensi (eventi sismici), di danneggiamenti che possono essere causa di degrado delle prestazioni strutturali e della icurezza.

Nel primo caso lo strumento più idoneo è il monitoraggio continuo in condizioni operative: viene rilevata, secondo una periodicità prefissata, la risposta della struttura all’eccitazione dinamica prodotta dall’ambiente che la circonda (vento, traffico, microtremori del suolo, etc.) e dall’uso cui è destinata, le misure avvengono senza che si manifesti alcuna interferenza con la fruizione dell’edificio.

L’analisi delle misure rilevate (accelerazioni, velocità, spostamenti) consente di esprimere un giudizio sullo stato di conservazione delle proprietà della struttura importanti per la sicurezza. Naturalmente l’esecuzione della procedura di analisi a valle di un evento sismico può fornire rapidamente importanti indicazioni diagnostiche.

Nel caso di sisma è naturalmente di estremo interesse ai fini del giudizio sulla sicurezza residua poter analizzare la risposta della struttura durante l’evento.

Lo strumento idoneo è il monitoraggio sismico: in tale modalità il sistema di monitoraggio acquisisce con continuità la risposta strutturale e in occasione di eventi di intensità superiore a soglie prefissate memorizza le misure avviando in automatico le analisi finalizzate alla produzione delle indicazioni diagnostiche.

Nell’applicazione che si propone i due approcci sono posti in sinergia, l’obiettivo del sistema è la realizzazione di un supporto automatizzato del processo che va dalla raccolta delle misure fino all’estrazione del dato di interesse, cioè alla formulazione e alla comunicazione dell’indicazione diagnostica.

Nel monitoraggio continuo in condizioni operative, definito il danneggiamento come un cambiamento delle proprietà del sistema strutturale in grado di influenzarne le prestazioni (cambiamenti nelle proprietà dei materiali o geometriche, nella configurazione di vincolo, etc.), se ne coglie il verificarsi attraverso il confronto tra lo stato attuale del sistema e uno stato iniziale assunto come riferimento.

Il confronto avviene mediante tecniche di analisi statistica seguendo due modalità:
i) l’identificazione nel tempo delle proprietà modali della struttura;
ii) la valutazione nel tempo di un indice sintetico di danno.

Identificazione modale è detto l’insieme delle tecniche attraverso le quali è possibile stimare i parametri (forme modali, frequenze proprie e smorzamenti) caratterizzanti la risposta dinamica a partire da misurazioni sperimentali, generalmente di accelerazione.

Le tecniche più utili ai fini del monitoraggio strutturale richiedono la misurazione della sola risposta (output only) prodotta dall’eccitazione ambientale: oltre ad evitare la necessità di dotarsi di onerosi attuatori dinamici per l’eccitazione della struttura nel corso della prova, consentono di acquisire i dati necessari in operational condition, vale a dire senza interrompere o compromettere in alcun modo la normale fruizione dell’edificio.
Il metodo di identificazione dei parametri modali implementato è denominato Stochastic Subspace-based

Covariance Driven Identification.
Per la stima dell’indice sintetico di danno è implementata una procedura data-driven affidabile e robusta rispetto alla variazione delle condizioni ambientali denominata Statistical Subspace-based Covariance Driven

Damage Detection.
Il monitoraggio sismico consente di riconoscere l’eventuale variazione nello stato di benessere strutturale prodottasi nel corso di un evento sismico mediante l’analisi della risposta rilevata durante l’evento stesso.
In particolare essa fornisce le indicazioni necessarie a valutare quanto sia stata impegnata la capacità della struttura rispetto alle previsioni di progetto per i diversi stati limite in relazione ai meccanismi duttili.

La valutazione dell’impegno richiesto alla struttura durante gli eventi più significativi è condotta attraverso la comparazione dei drift di interpiano stimati e della capacità in spostamento corrispondente ai diversi stati limite di progetto.

La topologia del sistema di monitoraggio prevede la realizzazione di un cluster locale composto da array connessi in modalità wired o wireless (opzione).

Ciascun array è costituito da un nodo principale con funzione di master clock dell’intero cluster per la migliore sincronizzazione dei campionamenti, dotato di ricevitore gps, di adeguata capacità di elaborazione e comunicazione e da un numero variabile di nodi secondari cablati al nodo principale per una ottimale sincronizzazione.

A ciascun nodo secondario sono connessi i sensori accelerometrici, di spostamento, termo-igrometrici.
Il cluster locale è immediatamente scalabile incrementando il numero di array asserviti o replicabile per architetture di sito più complesse.

I sensori portano on-board il condizionamento, i campionatori e i convertitori, la trasmissione della misura avviene esclusivamente in forma digitale.

Le acquisizioni avverranno sia in modalità programmata (time scheduled), per il monitoraggio continuo in condizioni operative, che a seguito del superamento di una soglia (triggered), per il monitoraggio sismico.

L’infrastruttura è completata da apparati di comunicazione. I dati grezzi e i risultati delle elaborazioni possono essere resi disponibili alle persone autorizzate mediante una interfaccia web, può essere attivato un sistema di gestione e comunicazione degli allerta.

Il numero e le specifiche dei sensori accelerometrici e l’architettura del cluster necessario al monitoraggio dipendono da fattori quali il numero di livelli, la tipologia strutturale, le caratteristiche geometriche e funzionali dell’edificio oggetto di analisi, per un edificio condominiale in c.a. di forma regolare in pianta e in elevazione il setup di misura minimo consiste di un punto a terra e due punti per piano.

Dal punto di vista operativo sono da distinguere le seguenti fasi.

Saranno acquisiti i risultati delle valutazioni della capacità della struttura sotto l’effetto delle azioni sismiche per i diversi stati limite così come previsti dalla normativa vigente, queste informazioni sono indispensabili per la valutazione che il sistema di monitoraggio farà dell’impegno richiesto alla struttura nel corso degli eventi sismici cui sarà eventualmente sottoposta in futuro.

Sarà eseguita sulla struttura una prova di caratterizzazione dinamica funzionale alla progettazione del sistema di monitoraggio, seguirà l’istallazione e il collaudo del sistema e l’avvio delle fasi di post processing dei dati.

E’ prevista una fase preliminare di caratterizzazione e analisi della sensibilità dei parametri e degli indicatori rispetto alla variazione delle condizioni ambientali.

Nella fase operativa del sistema di monitoraggio verranno effettuate in automatico, sulla base dei dati acquisiti con periodicità, le attività di identificazione dinamica della struttura e la valutazione dell’indice sintetico di danno al fine di cogliere al loro primo manifestarsi eventuali anomalie nel comportamento dell’edificio; verrà condotta, inoltre, sulla base dei dati acquisiti durante gli eventi sismici, la stima dell’impegno richiesto alla struttura.

I due approcci, in un processo di validazione reciproca, concorreranno nel definire indicazioni diagnostiche affidabili.

I dati acquisiti e i risultati delle analisi saranno resi disponibili alle persone autorizzate mediante una interfaccia web. Sarà attivato, se richiesto, un sistema di gestione e comunicazione degli allerta.

Per ogni approfondimento e per lo sviluppo di collaborazioni per la promozione e distribuzione del sistema sia per un supporto in fase progettuale e di offerte economiche il Vs. riferimento è:
GEOTECH POINT NETWORK
Carlo Frutti
3485259344
smartmonitoring.eu@gmail.com

 

SMART MONITORING HOUSE PER IL MONITORAGGIO DI EDIFICI.

Intelligent electronic systems for the automatic and remote monitoring of private homes, offices and public buildings, religious structures, monuments. All the parameters useful to guarantee safety and the best usability and liveability can be detected. Inclination, humidity, temperature, energy efficiency.

Sistemi elettronici "intelligenti" per il monitoraggio automatico e da  remoto  di abitazioni private, uffici ed edifici pubblici, strutture religiose, monumenti. Possono essere rilevati tutti i parametri utili a garantire la sicurezza e la migliore fruibilità e vivibilità. Inclinazione, umidità, temperatura, efficienza energetica.

SMART monitoring HOUSE

Il sistema SMART monitoring HOUSE ed i dispositivi sono realizzati per il monitoraggio strutturale di edifici in legno e di qualsiasi materiale costruttivo. Per programmare la migliore fruizione e vivibilità, la durabilità, la gestione degli impianti e le attività di manutenzione della struttura sono rilevati costantemente umidità, temperature (interne/esterne) ed inclinazione.

I sistemi prototipali realizzati a servizio dell’edificio consistono in una rete di sensori per il monitoraggio strutturale e del benessere termo igrometrico dei locali. In particolare le grandezze di interesse saranno valutati tramite 3 differenti tipologie di sensori:

-       inclinometro triassiale
-       sensore di temperatura (interna ed esterna)
-       sensore di umidità.

Le caratteristiche progettuali adottate, con riferimento alle normative vigenti, configurano l’apparato come un sistema elettronico a bassissima tensione. 

  • L'edificio scolastico monitorato con il sistema SMART monitoring HOUSE.

  • Nodo sensore inserito nelle pareti dell'edificio.

  • Un grafico con i dati della temperatura come rilevati dal monitoraggio continuo.

  • La schermata trasmessa con i dati raccolti da remoto su server dedicato.

SMART MONITORING BUILD PER IL MONITORAGGIO DI STRUTTURE ED INFRASTRUTTURE DI OGNI TIPO.

Intelligent electronic systems for the automatic and remote monitoring of structures and infrastructures of any kind, both public and private; scaffolding, bridges, towers and pylons, caves and tunnels, plants, pipelines and hydraulic systems, railways and roads. All the parameters necessary to guarantee safety, durability and the best use can be detected. Useful for planning and managing ordinary and extraordinary maintenance works.

Sistemi elettronici "intelligenti" per il monitoraggio automatico e da  remoto  di strutture ed infrastrutture di ogni tipo, pubbliche e private;  ponteggi, ponti, torri e tralicci, grotte e gallerie, impianti, condotte e sistemi idraulici, ferrovie e strade. Possono essere rilevati tutti i parametri atti a garantire la sicurezza, la durabilità, ed il migliore utilizzo. Utili per programmare e gestire le opere di manutenzione ordinaria e straordinaria.

  • Monitoraggio automatico da remoto di ponti, strade, ferrovie ed infrastrutture.

  • Monitoraggio automatico da remoto di strutture di ogni tipo

SMART MONITORING H2O ALERT PER IL CONTROLLO E L'ALLARME IN CASO DI ALLAGAMENTI.

NOT ONLY SENSOR, but an automatic "intelligent" electronic system for remote control and alarm in case of flooding of garages, basements, warehouses, houses, buildings, squares, underpasses, artificial tunnels, roads. The innovative and economic system is managed remotely (via PC, smartphone, tablet) for timely and effective interventions for the safety and protection of people and things.

NON SOLO SENSORE, ma un sistema elettronico automatico "intelligente" per il controllo da remoto e l'allarme  in caso di allagamento di garage, scantinati, capannoni, magazzini, abitazioni, edifici, piazzali, sottopassi, gallerie artificiali, strade. Il sistema innovativo ed economico è gestito da remoto (tramite pc, smartphone, tablet) per interventi tempestivi ed efficaci per la  messa in sicurezza e la salvaguardia di persone e cose.

https://www.facebook.com/smartH2Oalert/

  • NON SOLO SENSORE , ma un sistema automatico "intelligente" per il monitoraggio da remoto ed allarme in caso di allagamenti ed alluvioni per il controllo e la messa in sicurezza di sottopassi, strade, piazzali, parcheggi, tunnel e gallerie. E' abbinabile a segnalazioni luminose (semafori, cartelli informativi, display), sonori (sirene) e sbarre blocca traffico. L'allarme è trasmesso alle autorità competenti su pc, smartphone, tablet. Si attivano in automatico sistemi di pompaggio. Massima sicurezza in tempi rapidi per la salvaguardia di persone e cose.

  • NON SOLO SENSORE, ma un sistema automatico "intelligente" per il monitoraggio da remoto ed allarme in caso di allagamenti ed alluvioni per il controllo e la messa in sicurezza di abitazioni, garage, scantinati, cantine, negozi, magazzini, capannoni, aziende, uffici. E' abbinabile a segnalazioni luminose (lampeggianti, display), e sonore (sirene). L'allarme è trasmesso agli utenti su pc, smartphone, tablet e si attivano in automatico sistemi di pompaggio. Il sistema funziona 24 ore su 24 anche in assenza di energia elettrica di rete.

  • NON SOLO SENSORE, ma un sistema automatico "intelligente" per il monitoraggio da remoto ed allarme in caso di allagamenti ed alluvioni per il controllo e la messa in sicurezza di abitazioni, garage, scantinati, cantine, negozi, magazzini, capannoni, aziende, uffici. E' abbinabile a segnalazioni luminose(lampeggianti, display), e sonore (sirene). L'allarme è trasmesso agli utenti su pc, smartphone, tablet e si attivano in automatico sistemi di pompaggio. Il sistema funziona 24 ore su 24 anche in assenza di energia elettrica di rete.

Tutti i prodotti “SMART monitoring” sono concepiti secondo la normativa vigente.

CONTATTI:
E-mail : smartmonitoring.eu@gmail.com

T.  (+39) 3485259344

 

SMART monitoring for your SAFETY

SMART monitoring per la tua SICUREZZA